Siamo al vostro fianco per permettervi di essere sempre connessi

Le norme emanate dal Governo per rallentare la diffusione del contagio da Covid-19 con i Dpcm del 9 marzo e dell’11 marzo 2020 hanno imposto forti limitazioni alla circolazione, permettendo lo spostamento delle persone sul territorio solo per alcune comprovate motivazioni.

Come conseguenza, sempre più aziende e privati sono stati esortati a limitare i contatti interpersonali e lavorare all’interno della propria abitazione, quadruplicando rapidamente l’utilizzo di internet da parte di tutti gli utenti (privati, studenti, lavoratori a casa o in azienda, pubbliche amministrazioni).

In Iccom abbiamo risposto, aumentando la disponibilità di banda su tutta la dorsale, e allo stesso tempo chiedendo a voi clienti la massima collaborazione per dare le giuste priorità ai servizi di fruizione quotidiana senza sovraccaricare la rete con troppe attività svolte contemporaneamente.

“Qualche giorno fa abbiamo richiesto la collaborazione di tutti i clienti per la gestione ottimale della rete internet e lo abbiamo fatto in maniera onesta e trasparente. Sappiamo che ci potrebbero essere ancora cali di velocità che dipendono in gran parte dalla capacità della dorsale regionale e toccano quindi tutti i provider. Il nostro impegno è anche quello di monitorare questi cali e far sì che vengano risolti prima possibile” afferma Davide Bocchi Amministratore delegato della società.

Come da indicazioni di Agcom, abbiamo suggerito a voi clienti di utilizzare le reti fisse piuttosto che di quelle mobili, che risultano ancora sovraccariche, e vi abbiamo invitato a condividere la connessione in wifi con i vicini (qualora non dotati di internet), sempre nella massima sicurezza tramite l’impostazione di una password provvisoria.

“Ci rendiamo conto che in questi giorni il ruolo dell’internet provider si rivela più chiaramente per quello che noi abbiamo sempre pensato essere: un’infrastruttura essenziale che deve crescere sempre, per gli utenti e con gli utenti. È un servizio che ci deve essere, per rendere più facile tutto il resto: i legami familiari, il lavoro, lo studio e i momenti di svago” aggiunge Bocchi.

Abbiamo scelto in questa circostanza straordinaria di garantire la qualità del servizio e andare incontro alle esigenze degli utenti mettendoci a disposizione a 360°, oltre che per l’assistenza standard, anche per dare consigli sull’utilizzo della connessione, sulla scelta dei software e delle piattaforme per telelavoro e teledidattica e per ogni altra necessità.

Non ultimo, nella speranza di poter rendere più sostenibile questa situazione di emergenza, Iccom si è attivata con la creazione gratuita di collegamenti per i presidi sanitari fissi o provvisori e si è messa a disposizione delle Scuole e dei Comuni offrendo i propri servizi anche su segnalazione dei cittadini, ad esempio con copertura di nuove zone, collegamenti per Enti, per la sanità, per l’educazione ecc.

Come da indicazioni di Agcom, abbiamo suggerito a voi clienti di utilizzare le reti fisse piuttosto che di quelle mobili, che risultano ancora sovraccariche, e vi abbiamo invitato a condividere la connessione in wifi con i vicini (qualora non dotati di internet), sempre nella massima sicurezza tramite l’impostazione di una password provvisoria.

“Ci rendiamo conto che in questi giorni il ruolo dell’internet provider si rivela più chiaramente per quello che noi abbiamo sempre pensato essere: un’infrastruttura essenziale che deve crescere sempre, per gli utenti e con gli utenti. È un servizio che ci deve essere, per rendere più facile tutto il resto: i legami familiari, il lavoro, lo studio e i momenti di svago” aggiunge Bocchi.

Abbiamo scelto in questa circostanza straordinaria di garantire la qualità del servizio e andare incontro alle esigenze degli utenti mettendoci a disposizione a 360°, oltre che per l’assistenza standard, anche per dare consigli sull’utilizzo della connessione, sulla scelta dei software e delle piattaforme per telelavoro e teledidattica e per ogni altra necessità.

Non ultimo, nella speranza di poter rendere più sostenibile questa situazione di emergenza, Iccom si è attivata con la creazione gratuita di collegamenti per i presidi sanitari fissi o provvisori e si è messa a disposizione delle Scuole e dei Comuni offrendo i propri servizi anche su segnalazione dei cittadini, ad esempio con copertura di nuove zone, collegamenti per Enti, per la sanità, per l’educazione ecc.

Grazie a tutti voi per il vostro supporto!